AVIS Offanengo
Associazione Volontari Italiani Sangue
Home
Conosciamo l'AVIS
  Perchè donare
  Dubbi frequenti
  AVIS sul territorio
  Sedi regionali
Norme Legislative
  Statuto
Avis Offanengo
  Sede
  Consiglio Direttivo
  Dati Statistici
  Relazione Annuale
Scrivici
Username:
Password:


Relazione Anno 2004

Carissimi Avisini/Avisine ringrazio Voi tutti, che siete intervenuti oggi alla 32° Assemblea Annuale ed alla conclusione del 33° anno di attività della nostra sezione, a nome di tutto il Consiglio Direttivo e mio personale, porgo un cordiale saluto.

L’incontro odierno viene effettuato per presentare ed esaminare il quadro globale dell’andamento della nostra Sezione.

Il nostro sito Web www.avisoffanengo.it ha subito delle modifiche sostanziali  di aggiornamento.

Lo statuto delle sezioni Comunali, dopo le approvazioni dei Vari Consigli, è stato deliberato e depositato all’Ufficio di Registro di Crema.

La nostra sezione comunale intende continuare l’opera intrapresa, al fine di proiettare nel futuro un buon volontariato, confidando su  persone con  idee  sane e con uno spirito di insegnamento verso le nuove generazioni, cioè uno spirito altruistico atto a raggiungere obbiettivi e di alti valori . 

La nostra Sezione AVIS ha il dovere di esistere in quanto  la sua attività contribuisce a far crescere il contesto sociale, la quale appartiene.

Pertanto la numerologia, della nostra Sezione A.V.I.S. Comunale al 31/12/2004 evidenzia quanto segue:

Numero di tessere progressive rilasciate 632

Soci effettivi (Attivi + Ex Emeriti e Collaboratori) 230 dei quali 37donne e 193 uomini

Soci attivi (che hanno donato almeno una volta nel 2004) 181 dei quali 37 sono donne

La nostra sezione ha effettuato nell'anno 2004 n. 576 donazioni (con un aumento di 29 donazioni rispetto al 2003), di cui 418 di sangue intero, 115 plasmaferesi presso il centro trasfusionale dell’Ospedale di Crema e 43 di sangue intero  presso il centro di raccolta dell’A.V.I.S. Comunale  di Soncino, raggiungendo un indice di donazione del 2,64 per ogni donatore attivo.

Nel 2003 abbiamo avuto 23 richieste di adesione, 11 hanno donato e( n. 3 erano diciottenni), per ragioni varie 18 iscritti hanno interrotto le donazioni.

           

Nell’arco dei trentatrè anni (1972 – 2004) la nostra sezione ha avuto una media di 176,06 donatori effettivi e 148,42 donatori attivi.

 

L’incremento medio è stato di 6,82 donatori effettivi/anno e 6,61 donatori attivi supportati da una richiesta di adesione media di 26,15 domande/anno.

 

In trentatrè anni si sono effettuate 12.276 donazioni e l’indice medio annuo è stato di 372,00 donazioni/donatori attivi, pari a una media di 2,51 donazioni/annue pro capite.

 

La nostra Sezione dopo 33 anni di attività, malauguratamente annovera tra i suoi elenchi persone decedute, a volte in circostanze particolarmente tragiche, oggi le vogliamo ricordare in quest’assemblea, riconoscendogli un minuto di silenzio alla loro memoria.

 

Come attività di propaganda per rendere l’A.V.I.S. più viva all’interno del tessuto sociale della nostra Comunità, ricordo :

·        L’incontro con le Scuole Elementari di Offanengo, Bottaiano e le Scuole Medie di Offanengo

·        Partecipazione Torneo calcistico (TROFEO DELLA PACE)

·        Adesione alla giornata del Verde Pulito in collaborazione con il nostro Comune organizzato dal Consorzio Cremasco

·        Festeggiamenti in giugno per la festa nazionale del donatore con consegna benemerenze ai nostri Avisini

·        In conseguenza della festa del donatore è stata effettuata la pedalata ecologica al Santuario del Marzale con la S. Messa ed un ristoro per i partecipanti.

·        Presenza con uno Stand presso la Fiera Madonna del Pozzo 

·        Ciclopellegrinaggio al Santuario di Caravaggio, con una massiccia partecipazione.

·        L’iniziativa di Buon Compleanno per i 18enni del nostro paese e di Ricengo.

·        Presenza alla raccolta fondi durante la giornata Telethon e dei Paesi Asiatici organizzata dal nostro Comune.

·        Tutte le manifestazioni sportive gestite dal G.S. AVIS-AIDO che hanno sempre contribuito ad elevare  in primissimo piano il nome delle due Associazioni.

 

Un ringraziamento va a chi provvede con fiori e pulizie varie, al monumento collocato presso il camposanto, alla memoria dei  defunti avisini.

 

Tutto questo è servito a mettere ancora una volta in primissimo piano il nome della nostra Sezione A.V.I.S. ma tutto avrebbe assunto un sapore migliore se la partecipazione alla vita della nostra Associazione fosse stata più sentita da parte di tutti gli Avisini, pertanto ci auspichiamo per il futuro una congrua partecipazione, specialmente dai giovani e dai giovanissimi sicuramente future colonne.

 

Operare nella maniera predetta, significa far procedere correttamente la sezione A.V.I.S.; quindi è certo, che tale concetto deve essere tenuto ben presente da tutti i Soci, che la sezione A.V.I.S. non è cosa esclusiva del Consiglio Direttivo, ma tutt’altro, quest’ultimo è solo un punto di riferimento al quale tutti possono e devono fare capo ed esprimere critiche possibilmente costruttive. Operare nella sezione A.V.I.S è particolarmente entusiasmante e gratificante sotto un aspetto del volontariato e pertanto colgo l’occasione per ringraziare le  persone, impegnanate.

 

Dietro al gesto semplice ma altruista all’invito a presentarsi ad effettuare la donazione di sangue, c’è tutta una mole di lavoro composta di rapporti con l’Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore di Crema e con il Centro di raccolta della Sezione Comunale AVIS di Soncino, il controllo e la valutazione degli esami da parte del  nostro Direttore Sanitario Dott. Pinuccio Bergamaschi, la gestione delle scadenze fisse, donazioni, elettrocardiogrammi, visite mediche, radiografie, scrining per i nuovi iscritti, la partecipazione alle riunioni superiori, Zona 5 - Assemblea Provinciale - Commissione giovani.

Esprimo un sentito ringraziamento a tutti i collaboratori, soci,ed autorità sempre presenti nell’ambito sociale.

 

 Di nuovo a tutti grazie.

IL PRESIDENTE
    Gian Filippo Boselli